Sagre in Puglia

Le tavole di San Giuseppe - Tradizioni in Puglia


LE TAVOLE DI SAN GIUSEPPE - 19 MARZO 2014 A GIURDIGNANO (PROVINCIA DI LECCE):

Le Tavole di San Giuseppe sono un'antica tradizione di cui Giurdignano vanta le origini. Esse affondano le radici nei grandi festeggiamenti religiosi medievali. E' un'atmosfera mista tra lo stile bizantino ed il barocco quella che accoglie il visitatore a Giurdignano in questi giorni di festa.

Ogni anno a Marzo, in occasione della Festa di San Giuseppe, è ancora viva l'usanza di preparare le "Tavole", un'originale forma devozionale che si rinnova, ogni anno, con identico spirito di carità e di sacrificio.

Le Tavole di San Giuseppe sono lunghe tavolate coperte da candide tovaglie, ornate di fiori e ceri accesi, con al centro un grande quadro del Santo. Su di esse, grossi pani circolari con nel mezzo un finocchio ed un'arancia e le pietanze della tradizione: "vermiceddhi" con ceci, pasta con miele e mollica di pane, verdura lessata, pesce fritto o stoccafisso in umido, lampascioni, ceci, cartellate e "purciddruzzi" con il miele, olio e bottiglie di vino.

Alcuni di questi cibi hanno un significato simbolico e rituale: la pasta e ceci, per i colori, rappresenta il narciso, tipico fiore primaverile; i lampascioni il passaggio dall'inverno alla primavera, il cavolfiore la verga fiorita di San Giuseppe, il pesce fritto il cristo, le cartellate le fasce di Gesù Bambino, lo stoccafisso era, un tempo, il cibo delle grandi occasioni.

Quando una famiglia devota decide di "fare la tavola" invita i Santi, da un minimo di tre (San Giuseppe, Gesù Bambino, e la Madonna, che deve essere una ragazza nubile) a un massimo di tredici ed, in ogni caso, sempre in numero dispari. San Giuseppe, a capo tavola, dà inizio al pranzo battendo un colpo di bastone sul pavimento; quindi con tutti gli altri assaggia ciascuna pietanza, segnandone la fine con dei colpettini di forchetta sul piatto, per recitare una preghiera.

Per ultimo, la famiglia consegna i grossi pani ai rispettivi Santi, i quali rispondono con un ringraziamento.



SAGRE IN PUGLIA DURANTE IL CARNEVALE 2014
Gennaio/Febbraio 2014 - Carnevale di Putignano e non solo
La festa di Carnevale in Puglia è molto famosa per la sua storia. Il programma delle manifestazioni in Puglia durante il Carnevale è ricco, variegato e divertente. Mostre. eventi, concerti e locali animeranno le serate e giornate di  Gennaio e Febbraio 2014, fino al Martedì Grasso, rendendo gradevoli le giornate di Giovedì, Sabato e Domenica ............... 


LE FANOVE DI CASTELLANA GROTTE 2014
11 Gennaio 2014 - Sagra delle Fanove di Castellana Grotte (Bari)
La notte delle cosiddette "fanove", illumina e scalda la città delle grotte da 323 anni. Le fanove della Puglia, alte decine di metri, richiamano ogni anno migliaia di turisti. Intorno ad ogni fanova si improvvisano musiche e danze popolari, mentre i castellanesi offrono a chiunque si unisca a loro per festeggiare, tipiche golosità contadine..........


FESTA DI SANT'ANTONIO ABATE - SAGRA DEL FISCHIETTO
Dal 17 al 19 Gennaio 2014 a Rutigliano (Bari)
Da Venerdì 17 a Domenica 19 nella Pineta Comunale, con replica Sabato 25 e Domenica 26 Gennaio 2014 nel Borgo Antico, si rinnova a Rutigliano (Bari), in occasione della Festa di Sant'Antonio Abate (tra le feste più antiche di Puglia), l'appuntamento con la tradizionale kermesse d'inizio anno: la Fiera del Fischietto in Terracotta, unica nel suo genere in Italia......


FOCARA DI NOVOLI 2014
Dal 16-17-18 Gennaio 2014 a Novoli (Lecce)
La tradizionale accensione della pira aprirà la grande festa con uno show che vedrà tra i protagonisti Omar Souleyman, Alpèha Blondy, Tinariwen, Bombino, Muchachito Bombo Infierno, Bandadriatica, BoomDaBash, Dubioza Kolektiv e Motel Connection. Quest’anno parlerà giapponese la Focara 2014. Difatti l’allestimento artistico sarà firmato da Hidetoshi Nagasawa, giapponese di origine ma ormai italiano di adozione, protagonista dagli anni ’60 di tanta avanguardia internazionale......................................


Focara di Novoli

 

LA FOCARA DI NOVOLI 2014:

Nel paese Novoli, in provincia Lecce, il 16 Gennaio 2014, si rinnova la tradizione popolare che ogni anno si celebra attorno ad un falò di 25 metri di altezza e 20 metri di diametro.

Tra sacro e profano torna a bruciare la “Fòcara”: il fuoco più grande del bacino del Mediterraneo.

Costruita con migliaia di fascine di tralci di vite secchi provenienti dai feudi del Parco del Negroamaro sapientemente posate con tecniche tramandate di padre in figlio, la “Fòcara” tornerà a bruciare il prossimo 16 Gennaio 2014 in occasione delle celebrazioni della festa di Sant’Antonio Abate, patrono della città. 

La mattina del 16 Gennaio si compie il rito antichissimo della bardatura che vede una catena umana issare sulla cima del falò l’immagine di Sant’Antonio. Nel primo pomeriggio della stessa giornata si celebra la benedizione degli animali e appena scende la sera, un avvolgente fuoco pirotecnico accompagnato da musica, innesca l’accensione della “Fòcara”. 

Tradizione nella tradizione, torna anche il FOCARA FESTIVAL.

Giovedì 16 Gennaio subito dopo l’accensione della Fòcara il programma si aprirà con i Tinariwen, alfieri del rock sahariano di Tessalit, in Mali. La loro musica, il Tishoumaren, mischia tra loro elementi blues, rock, world e di musica tradizionale Tuareg. A seguire Omar Souleyman, artista siriano che canta in arabo, curdo e turco cercando di unire tutte le influenze della sua terra e della sua musica. In chiusura Alpha blondy, superstar del reggae della Costa D’Avorio, attivo sulla scena fin dagli anni ’80, molti dei suoi brani sono diventati dei classici per gli amanti del genere, da “Brigadier Sabary” a “Jérusalem”, senza dimenticare “Afriki” e “Apartheid Is Nazism”.

Venerdì 17 Gennaio la seconda serata del Festival sarà aperta dalla musica figlia del mare della Bandadriatica. L’ensemble guidato da Claudio Prima, eclettico organettista salentino, è un incontro di culture e provenienze sotto il segno del Mar Adriatico. Subito dopo spazio aBombino, nato e cresciuto in Niger, nella tribù berbera dei Tuareg, è ormai diventato una rock star riconosciuta a livello mondiale, eMuchacito Bombo Infierno, che proietteranno il pubblico verso un concerto omaggio alle chitarre di strada, dei vicoli, che sono alla base del Rock spagnolo. 

Sabato 18 Gennaio la serata conclusiva ospiterà i Dubioza Kolektiv, una band di origine bosniaca, fondata nel 2003 da Adis Zvekić e Almir Hasanbegović (ex membri della band, “Gluho doba against Def Age”) e Brano Jakubović e Vedran Mujagić (ex membri di “Ornamenti”, originari da Sarajevo). Subito dopo appuntamento con il reggae dei BoomdaBash, band nata nel 2002 e giunta al terzo cd “Superheroes”, un disco eterogeneo che sa sapientemente dosare le radici reggae con il soul, la drum’n'bass, l’hip Hop, il tutto orchestrato da sintetizzatori, suoni elettronici, chitarre in levare e ritmi one drop. Infine si ballerà con i Motel Connection, progetto nato a Torino nel gennaio 2000, dall’incontro di tre artisti torinesi già noti nel panorama musicale italiano. Samuel, già celebre voce dei Subsonica, Pisti, dance oriented Dj e produttore di forte presenza scenica, e Pierfunk, primo bassista dei Subsonica dallo spirito funk.


Promossa da Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Novoli in collaborazione con numerosi partner pubblico-privati, “La Fòcara” è stata inserita tra i beni della cultura immateriale della Regione Puglia e partecipa alla catalogazione Ministeriale per il riconoscimento dell’ Unesco quale Patrimonio Intangibile dell’Umanità, da valorizzare e tutelare.


PRESEPI IN PUGLIA
Tutti i Presepi in Puglia - Natale 2013
Il Presepe di Alberobello (Bari); La Notte Santa di Alberona (Foggia); Il Grande Presepe Artistico di Salice Salentino (Lecce); Il Presepe Vivente di Mottola (Taranto); Il Presepe Di Zolfo di Santa Cesarea Terme (Lecce); Il Presepe Subacqueo di San Cataldo (Lecce).....


E' NATALE A BARI VECCHIA - IL MERCATINO DEI BORGHI ANTICHI 
Dal 4 al 24 Dicembre 2013 a Bari
Quest’anno a Bari a Natale si respirerà aria diversa, passeggiando per le strade del centro ed in particolare nella centralissima Piazza del Ferrarese. Il Mercatino sarà l'unico grande evento natalizio per la città di Bari capace di coinvolgere l’interesse della cittadinanza, degli esercenti, dei turisti e degli espositori.


NATALE CON IL PRIMITIVO A GIOVINAZZO
Dal 24 Novembre 2013 al 5 Gennaio 2014- Ogni Domenica a Giovinazzo (Bari)
Un viaggio tra pettole, focacce, calzoni, frittelle, dolci ed una cascata di buon vino, sino all'ingresso dei negozi addobbati a festa. Il Natale sta arrivando e Giovinazzo è pronta ad accogliere cittadini e visitatori con tanto divertimento, musica e prodotti tipici locali.....


Sagra della pettola in Puglia

 

SAGRA IN PUGLIA DELLA PETTOLA
21 -22 Dicembre 2013, Piazza XX Settembre - Rutigliano (Bari)

 

Rutigliano appuntamento da non perdere nel mese di Dicembre 2013 con la Sagra della Pettola. Giunta alla sua 29^ edizione, grazie all’instancabile impegno ed entusiasmo dei volontari della Pro Loco di Rutigliano, la sagra sarà una vera e propria festa dei sapori, tra i più antichi e genuini della tradizione di Puglia.

Le pettole pugliesi si ottengono da un impasto di farina di grano tenero, acqua tiepida, olio extravergine d'oliva, lievito e cannella; si stringe l'impasto con il pugno della mano e si ottiene così una piccola pallina (pettola). Questa viene immersa nell'olio bollente e servita calda, cosparsa di sale fino o zucchero, oppure imbevuta in vin cotto.

Le pettole si potranno gustare nel centro storico di Rutigliano, passeggiando tra stand espositivi di vario genere, accompagnati da musiche popolari e con l’intrattenimento di simpatici artisti di strada.

Ospite