Officine della Musica 2014 a Lecce; sul palco il duo electro-pop Il Genio

OFFICINE DELLA MUSICA 2014 A LECCE:

Prende il via la quarta edizione di Officine della Musica, il programma promosso dall’Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Lecce in collaborazione con Officine Cantelmo e Coolclub con il sostegno di Puglia Sounds che si inserisce nel percorso di costruzione della candidatura di Lecce e del suo territorio a Capitale europea della cultura per l’anno 2019.

Ad aprire la nuova stagione sabato 8 Febbraio 2014 (ore 22.00 - ingresso gratuito) sul palco delle Officine Cantelmo si sono esibiti ilduo electro-pop IL GENIO che ha presentato, in particolare, i brani del suo terzo album “Una voce poco fa” (Ego music, 2013) anticipato nei mesi scorsi dal singolo "Bar Cinesi". Ad aprire il live i TEENAGE RIOT e PH NEGATIVO, band selezionate tra quelle iscritte al portale di Officine della Musica.
 

 


Il Genio torna con un nuovo album che si intitola “Una voce poco fa”, una ripresa della celebre aria del Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Gianluca De Rubertis e Alessandra Contini sono Il Genio, il duo che nel 2008 ha debuttato con il singolo “Pop Porno”, autentico successo e inarrestabile fenomeno mediatico. Gianluca e Alessandra sono le due menti creative che hanno dato vita, in questo terzo album, a sonorità suadenti, accattivanti, punk ed electro-pop, a ballate romantiche e impennate ironiche. Il Genio continua a dare voce e musica alle sue bizzarre e geniali idee, e questo disco restituisce tutto il campionario di una creatività divenuta ormai un “marchio di fabbrica” della band. Le loro sono atmosfere retrò, suggestioni ironiche e sensuali; i suoni sono in bilico tra gli chansonniers français, le ballad e gruppi come i Blonde Redhead e i franco-tedeschi Stereo Total. Ma sono, questi, solo degli esempi da citare per restituire l’idea di una sonorità che è ormai definibile e unica: il suono de Il Genio. “Una voce poco fa” sono 10 tracce alla ricerca di una verità surreale. Da “Amore di massa” che fa l’occhiolino a Eros e a un ricongiungersi platonico di tutte le metà si passa ai “Bar cinesi”, che sono dappertutto. Dalla romantica ballata “La percezione del buio e della luce” alla danzereccia “Dopo Mezzanotte”. Da segnalare il brano “Groenlandia”, successo spagnolo degli anni ‘80 dei Los Zombies che Il Genio ha rivisitato e del quale ha curato la versione italiana del testo.

 

Per conoscere le modalità relative all'iniziativa si può visitare il sito www.officinedellamusica.org

Ospite